I rioni sono un'idea relativamente recente e non trovano origine in una effettiva divisione storica o culturale del nostro paese. Nascono, infatti, nel 1992 quando, in occasione del carnevale, si organizzò una sfilata storica in abiti medievali per coinvolgere i giovani del paese. In quel momento si decise di attribuire alle singole vie del paese delle "casate", frutto di una valutazione contestuale e di una buona dose di fantasia; sorsero così sei zone, delle quali rimangono oggi i quattro rioni che ogni anno si contendono il Palio di Alberico.

 

RIONE ALBERICO:

I colori provengono direttamente dallo stendardo del grande condottiero,  dal quale il rione prende anche il nome; rappresenta il centro del paese delimitato fra la via Manzoni, la piazza, la via Alberico e la parte a ridosso della chiesa.

 

           Alberico           

Per una visione completa delle vie di appartenenza clicca qui.

 

RIONE BALLARDINI:

Prende il nome dalla via centrale del rione, dedicata ad un giovane partigiano barbianese, caduto durante la Seconda Guerra Mondiale. Rappresenta la zona est del paese e la zona oltre la provinciale Felisio.

 

           Ballardini         

Per una visione completa delle vie di appartenenza clicca qui

 

RIONE QUERCIA:

Deve il nome da una grande quercia posta a ridosso di una delle strade che compongono la lottizzazione. Rappresenta la parte sud di Barbiano, la zona al di là di via Manzoni e Caduti delle libertà, dove sorge la diramazione dell'A14.

 

           Quercia         

Per una visione completa delle vie di appartenenza clicca qui.

 

RIONE ROSE:

Il verde e il rosa ricordano i colori tipici di questo fiore, che una volta la faceva da padrone nei cortili delle case, tanto che la "Contrada delle Rose"fu inaugurata a metà anni '80 con tanto di targa metallica posta all'incrocio delle vie Fermi e Salvemini. Rappresenta la parte a nord e ovest di Barbiano, oltre via Gesuita.

 

        Rose         rose

Per una visione completa delle vie di appartenenza clicca qui.